1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Comune di Castelnovo di Sotto

Comune di Castelnovo di Sotto

Comune di Castelnovo di Sotto - Testata per la stampa
Contenuto della pagina

Oneri informativi per cittadini e imprese

Cosa prevedono le norme in materia

L'art.29 del DL 69/2013e il D.Lgs.vo 33/2013, art.34, commi 1 e 2 prevedono i seguenti obblighi di pubblicazione:

A) disposizioni normative di qualunque tipo
- Le amministrazioni dello Stato (quindi non i comuni) devono pubblicare sui rispettivi siti web le disposizioni normative di qualunque tipo (regolamenti ministeriali o interministeriali, provvedimenti amministrativi a carattere generale adottati dalle amministrazioni dello Stato) per regolare l'esercizio di poteri autorizzatori, concessori o certificatori, nonchè l'accesso ai servizi pubblici ovvero la concessione di benefici con allegato elenco di tutti gli oneri informativi gravanti sui cittadini e sulle imprese introdotti o eliminati con i medesimi atti, sulla base dei criteri stabiliti dal D.P.C.M. 14 novembre 2012, n. 252.

B) scadenziario obblighi amministrativi -
Il Governo e le amministrazioni dello Stato, degli enti pubblici nazionali e delle agenzie di cui al decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300 (quindi non i comuni) quando introducono nuovi obblighi amministrativi a carico di cittadini e imprese devono pubblicare sui rispettivi siti web uno scadenzario con l'indicazione delle date di efficacia dei nuovi obblighisecondo le modalità determinate dal D.P.C.M. 14 novembre

C) burocrazia zero
-
le Regioni, le Camere di commercio, industria, agricoltura e artigianato, i comuni e le loro associazioni, le agenzie per le imprese ove costituite, le altre amministrazioni competenti e le organizzazioni e le associazioni di categoria interessate, comprese le organizzazioni dei produttori di cui al decreto legislativo 18 maggio 2001, n. 228, possono stipulare convenzioni, su proposta dei Ministri per la pubblica amministrazione e la semplificazione e per lo sviluppo economico, sentita la Conferenza unificata Stato-regioni ed autonomie locali, per attivare percorsi sperimentali di semplificazione amministrativa per gli impianti produttivi e le iniziative ed attività delle imprese sul territorio, in ambiti delimitati e a partecipazione volontaria, anche mediante deroghe alle procedure ed ai termini per l'esercizio delle competenze facenti esclusivamente capo ai soggetti partecipanti, dandone preventiva ed adeguata informazione pubblicaI soggetti sperimentatori individuano e rendono pubblici sul loro sito istituzionale, entro dodici mesi dalla data di entrata in vigore del presente decreto, i casi in cui il rilascio delle autorizzazioni di competenza è sostituito da una comunicazione dell'interessato

 

La pagina è in allestimento.Per richiedere dati, documenti o informazioni che non trovate in questa pagina, per quanto soggetti a pubblicazione, inoltrate una semplice domanda di "accesso civico" al Responsabile della trasparenza