1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Comune di Castelnovo di Sotto

Comune di Castelnovo di Sotto

Comune di Castelnovo di Sotto - Testata per la stampa
Contenuto della pagina

Castelnovo e le sue eccellenze alla Fiera del Pilar di Saragozza

Volontari e sindaco in piedi davanti allo stand di Castelnovo
Alcuni dei volontari che hanno partecipato. Quarto da sinistra, il Sindaco, Maurizio Bottazzi

Lo stand di Castelnovo di Sotto unico stand italiano...

E' composta da numerosi volontari la delegazione castelnoveseche in questi giorni è a Saragozza, in Spagna, in occasione dei festeggiamenti nell'ambito dellaFiera del Pilar, che si svolge ogni anno in onore della Madonna del Pilar, considerata anche la patrona di Spagna e la cui ricorrenza si celebra il 12 ottobre. 
Per questo motivo, dal 4 al 13 ottobre, a Saragozza si riversano non solo gli aragonesi, ma tantissimi spagnoli e persone addirittura da tutto il mondo.
Per una decina di giorni la città spagnola diventa fulcro di numerosi eventi, culturali e ludici, e le vie vengono riempite di bancarelle e stand provenienti da ogni parte del globo.

 
 
Il Sindaco Bottazzi assieme al Sindaco di Saragozza e al Console italiano davanti a un padiglione della fiera
Il Sindaco Bottazzi (quarto da sinistra) assieme al Sindaco di Saragozza e al Console italiano

Tra queste delegazioni, è presente anche quella di Castelnovo di Sotto, comunità rappresentata per l'occasione da una serie di volontari in particolare del Gruppo Sportivo Marconi(ma anche di altre associazioni locali) e dal Sindaco di Castelnovo di Sotto, Maurizio Bottazzi.
Quella che si è presentata in terra spagnola è un'occasione di promozione territoriale, per far conoscere le tipicità enogastronomiche locali e le bellezze storico-culturali del paese.
Venerdì 3 ottobre, la delegazione ha partecipato al Pregundo, la lunga e tipica sfilata per le vie della città alla quale hanno preso parte gruppi di tutto il mondo, che si è conclusa proprio sotto la cattedrale della Madonna del Pilar.
Sabato mattina 4 ottobre, invece, un momento istituzionale nel quale i castelnovesi sono stati ricevuti dal sindaco Juan Alberto Belloch - nel corso di una cerimonia in cui sono stati premiati cinque cittadini virtuosi - e dal console italiano Massimo Marchetti, i quali sono stati omaggiati con prodotti locali e libri storico-fotografici su Castelnovo.

 
 
Immagine dello stand castelnovese
Lo stand castelnovese

Lo stand castelnovese - che resterà aperto fino al 13 ottobre - è l'unico italiano si trova all'inizio della Gran Via, all'ingresso del parco cittadino "Labordeta" e qui, senza sosta, i volontari offrono i prodotti tipici ai passanti e si mettono ai fornelli.
Già, perchè oltre al Parmigiano Reggiano, alla mortadella e al salame, a fare gola è soprattutto lo gnocco fritto, che i volontari preparano proprio sul posto.  
L'occasione (nata grazie ai contatti presi con il console da un castelnovese che lavora da anni a Saragozza) è stata propizia per far conoscere il territorio e per prendere contatti anche con i rappresentanti di tanti altri Paesi.
In più, è stato possibile illustrare le attività delle aziende locali che hanno sponsorizzato la trasferta e fornito i prodotti, oltre che la storia del celebre Carnevale del Castlein.

 
 
Il gruppo dei volontari di Castelnovo di Sotto, al gran completo, in piedi e accosciati a fianco dello stand
Il gruppo dei volontari di Castelnovo di Sotto, al gran completo