1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Comune di Castelnovo di Sotto

Comune di Castelnovo di Sotto

Comune di Castelnovo di Sotto - Testata per la stampa
Contenuto della pagina

Informazione: SlotfreeER - parte la campagna contro il gioco d'azzardo

A seguito della variante normativa al Prg approvata nel consiglio comunale del 28 settembre, comunichiamo che a partire dal 25 novembre 2015prende il via una campagna che coinvolge gli esercizi pubblici e sensibilizza i cittadini. Clienti di bar e tabaccherie avranno presto un criterio in più per scegliere dove andare a prendere caffè e sigarette: il marchio "Slot Free ER" applicato nelle vetrine renderà subito riconoscibili i locali pubblici che non ospitano macchinette per il gioco, e per questo essere preferiti ad altri.Con lo slogan "Dove il gioco d'azzardo non c'è si vive meglio", parte a Castelnovo di Sotto la campagna promossa dal Comune rivolta ai titolari di bar, tabaccherie e circoli ricreativi che offre loro la possibilità di rendere visibile al pubblico, con la vetrofania "Slot Free ER", la loro presa di distanza da macchine o totem per il gioco on line. L'obiettivo della campagna, infatti, è quello di attirare nei locali che vi aderiscono quel tipo di clientela che non ama trovarsi in contesti che incoraggiano le ludopatie, 'oscurando' nel contempo chi lucra sul fenomeno del gioco d'azzardo. I risultati attesi, quindi, sono quelli di ridurre luoghi e occasioni di gioco depotenziandone l'attrattiva, e di innescare un circolo virtuoso sul piano della mentalità culturale.La procedura per entrare a far parte dei locali virtuosi e ottenere il marchio "Slot free ER", già sperimentato in altre città regionali, è gratuita e semplice:

Per il rilascio del marchio regionale è necessario compilare un modulo, reperibile sia on line sul sito comunale che presso l'URP del comune (o allegato a questa pagina), da parte degli esercizi liberi da Slot Machine, che dovrà essere inoltrata al Servizio Attività Produttive dell'Unione "Terra di Mezzo" che curerà l'istruttoria e il rilascio del logo. La documentazione va riportata compilata presso l'
URPdi Castelnovo di Sotto.

L'ufficio preposto, attiverà:
* la verifica della Polizia Municipale per il controllo che non siano effettivamente
presenti macchinette,
* controllerà che non vi sia collegamento telematico attraverso AAMS per istallare
apparecchi da gioco che permettono vincite in denaro
* terrà inoltre aggiornato un pubblico elenco (inserito anche nelle pagine web) degli esercizi che possono fregiarsi del marchio regionale.

Le verifiche ai fini del mantenimento del marchio continuerà con cadenza annuale attraverso un controllo sul sito web di Amministrazione Autonoma dei Monopoli di stato, eventualmente supportata da un sopralluogo in loco della Polizia municipale. 

L'Amministrazione comunale sta promuovendo questa iniziativa - prevista dal Piano regionale per il contrasto, la prevenzione e la riduzione del rischio di dipendenza dal gioco patologico nei riguardi degli esercenti (commerciali, pubblici, strutture ricettive, artigianali e di aree aperte al pubblico) attraverso le associazioni di categoria che si sono dichiarate favorevoli alla campagna e pronte a collaborare alla diffusione. Il marchio ha innanzitutto una valenza etica in quanto testimonia che gli esercenti che lo espongono hanno aderito concretamente alla campagna di sensibilizzazione contro la diffusione del gioco d'azzardo. Il possesso e mantenimento del marchio sarà inoltre un requisito necessario per ottenere eventuali forme di valorizzazione e incentivazioni di carattere economico che saranno messe al vaglio da Comune e Regione.