1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Comune di Castelnovo di Sotto

Comune di Castelnovo di Sotto

Comune di Castelnovo di Sotto - Testata per la stampa
Contenuto della pagina

SISMA CENTRO ITALIA 2016: risultanze del vertice del 27/8/16 tra Provincia, Unioni Comuni, Comune di RE e Regione E.R.

Il 27/8/2016 si č tenuta a Reggiolo una riunione tra la Provincia di Reggio Emilia, le Unioni dei Comuni reggiani e il Comune di Reggio Emilia alla presenza dell'assessore regionale alla Ricostruzione Post-Sisma Palma Costi al fine di coordinare gli aiuti provenienti dal territorio provinciale e destinati alle popolazioni colpite dal sisma dell'Italia Centrale e alla ricostruzione.
Nell'incontro č emersa la volontą di razionalizzare e convogliare verso un unico conto e, soprattutto, un unico obiettivo - probabilmente la ricostruzione di una scuola, ma la decisione spetterą agli amministratori dei comuni terremotati - la "meravigliosa generositą di cittadini e associazioni reggiani che anche di fronte alla tragedia che ha colpito il Centro Italia hanno confermato come la nostra sia una comunitą fortemente impegnata nella sua interezza nel perpetuare la grande tradizione solidale e di disponibilitą all'aiuto di questa terra".

Come dichiarato dal Presidente della Provincia Giammaria Manghi, i sindaci di Reggio Emilia e Reggiolo Luca Vecchi e Roberto Angeli ed i primi cittadini in rappresentanza delle Unioni dei Comuni: Paolo Colli (Val d'Enza), Fabrizio Corti (Tresinaro-Secchia), Andrea Costa (Bassa reggiana), Lucio Malavasi (Pianura reggiana), Andrea Tagliavini (Colline matildiche) e Tania
Tellini (Terre di mezzo).
"Associazioni, Pro loco, semplici cittadini, in tantissimi stanno contattando i Municipi per aiutare le popolazioni terremotate - hanno detto - Non servono generi di prima necessitą, i soccorsi  sono stati tempestivi ed efficienti grazie anche al contributo della colonna mobile di Protezione civile della Regione Emilia-Romagna, meglio destinare risorse alla ricostruzione attraverso il conto-corrente attivato da subito dalla Provincia".

"Abbiamo deciso di individuare un obiettivo che dia significativitą e sostanza al nostro intervento in modo che chiunque, sia che doni un euro o mille, sappia dopo finiscono le risorse: pensiamo a una scuola, ma l'ultima parola spetterą ovviamente agli amministratori dei comuni terremotati",
conclude il presidente Manghi annunciando per i prossimi giorni "un'opera di sensibilizzazione verso sindacati e associazioni, che con grande generositą hanno avviato raccolte di fondi, per razionalizzare gli interventi reggiani". 

La Provincia di Reggio Emilia, anche in questa occasione, si č fatta promotrice della raccolta delle donazioni...