1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Comune di Castelnovo di Sotto

Comune di Castelnovo di Sotto

Comune di Castelnovo di Sotto - Testata per la stampa
Contenuto della pagina

500 Euro per la cultura disponibili per i neo-maggiorenni

Finalmente il "bonus cultura"da 500 euro per i neo-diciottenni è una realtà.
Il bonus cultura, lanciato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, non è solo un'occasione di
esplorare il mondo della culturaper i ragazzi che compiono 18 anni nel 2016, ma è anche un'opportunità unica per gli esercenti che saranno chiamati a fornire i servizi che i diciottenni sceglieranno per spendere il proprio
bonus.
Cinema, concerti, eventi culturali, libri, musei, monumenti, parchi naturali e aree archeologiche, teatro e danza sono gli ambiti dell'offerta da parte di soggetti pubblici e privati.

COSA DEVONO FARE I DICIOTTENNI:  iscriversi sul nuovissimo sito 18app.it, nella sezione dedicata ai diciottenni.Il Bonus è destinato a chi compie o ha compiuto 18 anni nel 2016. Si ha tempo fino al 31 gennaio 2017 per registrarsi e fino al 31 dicembre 2017 per spendere il bonus.

COSA DEVONO FARE GLI ESERCENTI PER DIVENTARE FORNITORI DEI SERVIZI CULTURALI:iscriversi sul nuovissimo sito 18app.it e registrarsi nella sezione dedicata agli esercenti. La registrazione dovrà avvenire entro il 30 giugno 2017,con indicazione dei dati generali dell'esercente quali dati anagrafici, di residenza, codice Ateco, recapiti telefonici, mail ed eventuale sito internet, accettazione della normativa vigente. Sempre entro il 30 giugno 2017dovranno essere indicate le categorie di prodotto e prodotti vendibili sia nella propria sede fisica che online. 

Per ulteriori informazioni consulta il sito18app.it

 

Il bonus cultura di 500 euro riservato ai neo-maggiorenni del 2017 è fermo ai box in attesa del decreto attuativo che presumibilmente arriverà in autunno.

14-06-2017
Il bonus cultura riservato ai neodiciottenni nati nel 1999, che raggiungeranno la maggior età quest'anno, è ancora bloccato e non si sa con certezza quando sarà attivato dal Governo. Eppure, il bonus di 500 euro per chi raggiunge la maggiore età è in vigore, fino a prova contraria, in attesa però di un decreto attuativo che lo renda operativo e consenta così ai ragazzi di effettuare gli acquisti online o nei negozi convenzionati come già avvenuto quest'anno.
C'è da dire che già per i diciottenni classe 1998 il bonus è partito in ritardo e che i primi acquisti sono stati possibili dal 31 dicembre di quest'anno, in ritardo rispetto all'inizio dell'anno scolastico.Il
bonus cultura è stato confermato anche per i classe '99 che compiono 18 anni nel 2017, a stabilirlo è la Legge di Bilancio 2017 (L. 11 dicembre 2016, n. 232, comma 626), in vigore dal 1 gennaio 2017.
I diciottenni potranno utilizzare la Carta elettronica del valore di 500 euro, oltre che per acquistare biglietto per teatro e cinema, anche per l'acquisto di libri, per l'ingresso a musei, mostre ed eventi culturali, monumenti, gallerie, aree archeologiche, parchi naturali e spettacoli dal vivo, anche per l'acquisto di musica registrata (fortemente voluta dalla Fimi), nonché di corsi di musica, di teatro o di lingua straniera.
Le modalità di utilizzo del bonus 2017 saranno stabilite attraverso modifiche al DPCM 15 settembre 2016, n. 187 da apportarsi entro trenta giorni dalla data di entrata in vigore della legge.
Il bonus a questo punto arriverà sicuramente anche per i ragazzi del 1999 ma non si sa quando: a questo punto è prevedibile che slitti in autunno.
L'ultimo post sulla pagina ufficiale su Facebook di 18app risale al 24 febbraio scorso.
Insomma, in attesa del decreto attuativo, i neodiciottenni potranno portarsi avanti e cominciare a premiunirsi con la richiesta dello Spid, le credenziali obbligatorie per accedere al bonus, presso gli identity provider accreditati (Tim, Poste, Infocert, Sielte e Aruba).
Ad oggi, il numero di credenziali Spid erogate è pari a 1.454.009. L'adesione dei 18enni del '98 al Bonus Cultura non è stato esaltante, ma di certo lo strumento del bonus ha contribuito a spingere le adesioni a Spid. 
Paolo Anastasio
Fonte: http://bit.ly/2sylslU