1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Comune di Castelnovo di Sotto

Comune di Castelnovo di Sotto

Comune di Castelnovo di Sotto - Testata per la stampa
Contenuto della pagina

Proporre una mostra in locali del Comune: procedimento

Informazioni generali

  • DI COSA SI TRATTA: chi intende organizzare una mostra in locali comunali - ritenendo che possa essere di particolare interesse per la Comunità Castelnovese -può fare domanda sul MODULO di richiesta di concessione di locali comunali, che trovi QUI, evidenziando le caratteristiche della mostra stessa e proponendo i locali comunali che ritiene possano avere caratteristiche adeguate al tipo di mostra (di norma la Chiesa della Beata Vergine della Misericordia l'atrio/ingresso della Sede Municipale). La Giunta Comunale, visionato il materiale, verificata la disponibilità e l'adeguatezza dei locali richiesti, la pertinenza dell'iniziativa alle linee programmatiche e agli obiettivi strategici dell'Amministrazione, la compatibilità dal punto di vista "tecnico/legislativo", valuterà la possibilità di autorizzarla con propria deliberazione, concordando preventivamente con il proponente orari, tempi ed eventuali tariffe per l'ingresso alla medesima.
  • VALUTAZIONI RELATIVE ALLA SICUREZZA: le valutazioni in merito all'idoneità delle strutture e degli impianti ai fini dell'accoglimento della mostra sono di competenza dell'Area Lavori Pubblici e Patrimonio dell'Unione dei Comuni "Terra di Mezzo".
  • FINALITA': ottimizzare e valorizzare l'utilizzo dei locali di proprietà comunale per iniziative a favore della Comunità.
  • DESTINATARI: chiunque ritenga di avere oggetti potenzialmente interessanti da mettere in mostra. 
  • A CHI RIVOLGERSI: Assessore alla Cultura o Ufficio Cultura.
  • A CHI PORTARE IL MODULO DI RICHIESTA: in caso di consegna a mano, il modulo va presentato all'Ufficio 1^ accoglienza cittadino/messi comunali che provvederà ad inoltrarlo all'ufficio di competenza. In caso di spedizione postale, via fax o e-mail sarà inoltrato direttamente all'ufficio di competenza.

Cosa fare

  • prima di proporre la mostra, tenete conto della CAPIENZA del locale in cui vorreste organizzare la mostra (vedi le Tariffe e la capienza dei locali nella pagina specifica e verificate la disponibilità per il periodo di vostro interesse presso l'Ufficio Cultura
  • proponete la mostra all'Assessore alla cultura trasmettendo l'apposito MODULO di richiesta di concessione di locali comunali, che trovi QUI, il quale verificherà il potenziale interesse da parte del Comune, consultando il referente dell'Ufficio Cultura e i volontari dell'A.U.S.E.R. che si occupano della cosa, in merito alla QUALITA' delle opere e, eventualmente, l'Area Lavori Pubblici e Patrimonio dell'Unione dei Comuni "Terra di Mezzo", affinchè ne valuti la fattibilità dal punto di vista strutturale;
  • il MODULO puo' essere trasmesso via posta, fax, e-mail (via posta certificata). Se trasmesso via posta, fax o via e-mail deve essere allegata una copia di un documento di identità del richiedente che ha firmato. Se è consegnato direttamente all'Ufficio Protocollo del comune deve essere firmato dal richiedente in presenza dell'impiegato comunale addetto.una volta ottenuta la disponibilità dei locali vi accorderete con il gruppo di volontari dell'A.U.S.E.R. per definire gli orari di apertura (di norma le chiavi NON SONO CONSEGNATE agli espositori); in caso intendiate ottenere una copia dei locali dovete contattate l'Area Lavori Pubblici e Patrimonio dell'Unione dei Comuni "Terra di Mezzo", accordandovi per il ritiro della chiave.

Attenzione!

  • le mostre sono materialmente gestite da un gruppo di volontari dell'A.U.S.E.R. (chi fosse interessato a fare parte del gruppo può fare domanda all'A.U.S.E.R. locale);
  • non essendo personale professionale, gli ORARI delle mostre devono essere concordati tra chi espone le opere e i volontari.

Rammentate, inoltre, che:

  1. l'autorizzazione della Giunta Comunale ad utilizzare GRATUITAMENTE i locali per organizzare la mostra costituisce Patrocinio con oneri a carico del Comune;
  2. in caso la Giunta Comunale non ritenga di concedere il Patrocinio, sarà sempre possibile richiedere i locali a pagamento;
  3. non potranno, in ogni caso, essere organizzate mostre a scopo di lucro; in tal caso gli organizzatori dovranno richiedere i locali a pagamento.

Il richiedente, con la firma del modulo, si impegna a rispettare le seguenti clausole e condizioni, assumendosene integralmente la responsabilità:

  1. rispetto della CAPIENZA del locale richiesto per organizzare la mostra (vedi "Tariffe e capienza dei locali" nel procedimento di concessione locali); in caso di eventuale superamento di tale limite assunzione integrale delle responsabilità conseguenti;
  2. utilizzo dei locali e gli arredi/mobili/macchine/strumentazioni/attrezzature ivi presenti SOLO per i motivi specificati nella richiesta, con ogni cautela e attenzione, e successiva restituzione nello stato di fatto in cui si trovavano alla consegna; 
  3. divieto di manomissione degli impianti presenti nel locale; 
  4. piena assunzione di responsabilità per eventuali danni, sia diretti che indiretti, che potranno essere arrecati alle strutture, persone, attrezzature, opere, in dipendenza o in connessione con la presente iniziativa, danni che devono essere segnalati immediatamente al competente Servizio dell'Unione "Terra di Mezzo", avendo preso visione dell'informativa sulla sicurezza dei locali; 
  5. rispetto del divieto di fumare e di introdurre animali nei locali; 
  6. divieto di duplicare le chiavi (se ricevute), da restituirsi al termine del periodo autorizzato, segnalandone immediatamente l'eventuale smarrimento al Servizio Gestione Patrimonio dell'Unione dei Comuni "Terra di Mezzo" con assunzione degli oneri derivanti da eventuali sostituzioni di serrature;
  7. divieto di divulgare eventuali password ricevute per disinnescare gli antifurti presenti in fase di accesso ai locali;
  8. divieto di lanciare riso o altro all'interno dei locali e nel percorso per accedervi (in caso di matrimonio);
  9. rispetto delle tariffe concordate e approvate dalla Giunta Comunale per l'eventuale ingresso a pagamento alla mostra o per la vendita di eventuali libretti/brochures, gestire la bigliettazione, introitare le relative entrate e adempiere ad ogni obbligo fiscale conseguente; 
  10. assunzione in carico di tutti gli oneri/spese necessari per l'organizzazione e la buona riuscita della mostra, gestendo direttamente ogni tipo di rapporto con eventuali sponsors, previa informazione alle competenti strutture comunali, che dovranno valutare l'idoneità/compatibilità etica degli sponsors medesimi;
  11. concordare con le competenti strutture comunali le iniziative eventualmente organizzate per la divulgazione e l'inaugurazione della mostra e quelle organizzate durante il periodo della mostra;
  12. integrale assunzione della responsabilità per eventuali danni, sia diretti che indiretti, che potranno essere arrecati alle strutture, persone, attrezzature, opere, in dipendenza o in connessione con la presente mostra, danni da segnalare immediatamente al competente Servizio dell'Unione "Terra di Mezzo", a conoscenza del fatto che l'attività di guardiania è svolta da personale volontario non professionale e che l'Amministrazione Comunale non si assume alcuna responsabilità in merito, neppure in caso di perimento o sottrazione delle opere sopra citate;
  13. impegno a donare uno degli oggetti esposti, a scelta del richiedente, al Comune di Castelnovo di Sotto. 
  14. presa visione di tutte le clausole/condizioni previste dal vigente regolamento comunale in materia di concessione in uso di locali/spazi di proprietà comunale e dell'informativa sulla sicurezza dei locali, da rispettare integralmente, a conoscenza del fatto che qualsiasi inosservanza dei fruitori autorizzati alle predette clausole autorizza l'Amministrazione Comunale, senza che occorrano diffide o costituzioni in giudizio, alla richiesta di risarcimento danni e a non autorizzare più il richiedente all'uso dei locali in questione.

Informazioni sull'eventuale pagamento

  • La richiesta è assoggettata ai bolli vigenti, tranne i casi di esenzione soggettiva.

Informazioni per la tutela del richiedente/destinatario del procedimento

  • TERMINE FISSATO PER LA CONCLUSIONE DEL PROCEDIMENTO:vedi le tabelle relative ai procedimenti in carico ai Servizi comunali. In mancanza max 30 giorni.
  • IL PROVVEDIMENTO FINALE DEL COMUNE PUO' ESSERE SOSTITUITO DA UNA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELL'INTERESSATO? NO.
  • IL PROVVEDIMENTO FINALE DEL COMUNE PUO' CONCLUDERSI CON UN SILENZIO/ASSENSO DA PARTE DEL COMUNE?NO.
  • STRUMENTI DI TUTELA IN CASO DI RITARDO NELL'ADOZIONE DEL PROVVEDIMENTO FINALE: per sapere cosa è possibile fare

Note


Modulistica e collegamenti inerenti