1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Comune di Castelnovo di Sotto

Comune di Castelnovo di Sotto

Comune di Castelnovo di Sotto - Testata per la stampa
Contenuto della pagina

Anagrafe canina: procedimento

Informazioni generali

  • COSA E': è una denuncia obbligatoria che deve fare chiunque possiede un cane.
  • DOVE RIVOLGERSI: 3° Servizio: ambiente e territorio.
  • CONCLUSIONE DEL PROCEDIMENTO: aggiornamento anagrafe canina.

Casistiche varie

  • Adozione di un randagio, ritiro di cani catturati: Presentarsi all'ufficio dell'Anagrafe Canina e dopo aver effettuato il disbrigo delle pratiche rivolgersi al canile (il Municipio ha stipulato una convenzione con un canile);
  • Cessione di cane e trasferimento del proprietario dell'animale: Presentare denuncia presso il 3° Servizio: ambiente e territorio entro 15 giorni dalla cessione dell'animale.
  • Decesso del cane: Presentarsi al 3° Servizio: ambiente e territorio con il certificato di morte rilasciato dal veterinario (pubblico o privato). Portare al seguito anche il certificato di incenerimento dell'animale.
  • Smarrimento: Dopo tre giorni presentare denuncia all'ufficio dell'Anagrafe Canina
  • Microchip: il procedimento per l'inserimento del microchip e l''aggiornamento dell'anagrafe canina può essere gestito direttamente da un veterinario accreditato. In alternativa è possibile direttamente presentarsi al 3° Servizio: ambiente e territorio per l'iscrizione del cane, recarsi poi con l'apposito modulo rilasciato, per effettuare il versamento previsto per l'acquisto del microchip . Con la ricevuta tornare all'ufficio competente che rilascerà il microchip. 
  • Inserimento Microchip: Il proprietario provvede in modo autonomo tramite il proprio veterinario e quindi comunicherà all'ufficio anagrafe canina l'avvenuto inserimento presentando nota a firma del veterinario per l'aggiornamento della banca dati.
  • Rinuncia: 
  • Il proprietario che non è più in grado di occuparsi del proprio cane deve rivolgersi al servizio Servizi alla Comunità per rinunciare alla proprietà del cane al fine di farlo accogliere nel canile comunale
  • Al ricevimento dell'atto di rinuncia alla proprietà del cane, il Responsabile del Servizio deciderà se acconsentire, in base alle motivazioni addotte nell'atto, e disporrà l'eventuale inserimento al canile.

Chi è tenuto a fare la denuncia

  • I proprietari di cani, gli allevatori ed i detentori di cani a scopo di commercio sono tenuti ad iscrivere i propri animali all'Anagrafe Canina del Comune di Residenza.
  • I proprietari sono tenuti all'iscrizione entro trenta giorni dalla nascita dell'animale o da quando ne vengano, a qualsiasi titolo, in possesso.
  • Fatti salvi eventuali problemi di ordine sanitario singolarmente comprovati, non c'è limitazione numerica di detenzione di animali per singolo proprietario. Al proprietario compete assicurare a ciascun animale le condizioni di benessere e sanità, ed osservare le comuni norme d'igiene generale della collettività sociale, condominiale o turistica.
  • Gli allevatori ed i detentori di cani a scopo di commercio hanno, in ogni caso, l'obbligo di tenere un apposito registro di carico e scarico degli animali e sono altresì tenuti a rilasciare regolare e contestuale ricevuta, con la descrizione dell'animale ed i suoi dati identificativi, al destinatario della cessione o vendita, oltre a segnalare le cessioni o le vendite del cane al Comune di Castelnovo di Sotto a cui il cane è iscritto, entro sette giorni dall'avvenuta cessione. A sua volta il Comune comunicherà al Comune in cui il cane andrà a risiedere, l'avvenuto cambiamento di stato. Il Comune di Castelnovo di Sotto deve rilasciare apposita ricevuta dell'avvenuta comunicazione di cessione. Soggiacciono alle presenti disposizioni anche i cuccioli.
  • I Comuni, all'atto dell'iscrizione di un cane all'Anagrafe Canina, assegnano all'animale un codice di riconoscimento (ovvero un microchip che dovrà essere inserito nel cane dal veterinario) che contraddistingue, in modo specifico e senza duplicazione, ciascun cane. Il Comune rilascia un modulo di pagamento del microchip da effettuare presso la Tesoreria Comunale, che permette al proprietario di ottenere il microchip accompagnato da un documento da presentare al veterinario.
  • Entro 30 giorni il microchip dovrà essere inserito nel cane dal veterinario che compilerà e timbrerà il documento che è stato rilasciato dal Comune. Tale documento dovrà, in seguito esser riconsegnato al Comune per completare l'iscrizione del cane all'anagrafe canina. Una copia dell'avvenuta iscrizione verrà rilasciata al proprietario che dovrà custodirla per l'esibizione agli addetti alla vigilanza ed al controllo.
  • Lo smarrimento o la sottrazione di un cane devono essere segnalati dal detentore, entro tre giorni, al Comune competente. Il Comune trasmette la segnalazione ai servizi per il controllo della popolazione canina.
  • I proprietari di cani sono tenuti a segnalare, entro quindici giorni, ai Comuni interessati, la cessione definitiva o la morte dell'animale, nonché eventuali cambiamenti della propria residenza. L'iscrizione del cane all'anagrafe canina del Comune di nuova residenza del proprietario non comporta la modifica del codice di riconoscimento con il quale il cane è identificato.
  • I proprietari che desiderano portare all'estero il proprio cane, devono richiedere il passaporto canino.

Documentazione da presentare

  • Documento compilato e timbrato dal veterinario.

Informazioni sull'eventuale pagamento

  • Pagamento di € 5,50 per il costo del microchip se richiesto al Comune da effettuare presso la Tesoreria Comunale
  • In conseguenza  della rinuncia alla proprietà di ciascun cane  con provata e certificata aggressività, il proprietario deve sostenere le spese per la visita di un veterinario comportamentista e le spese per la necessaria terapia, sia farmacologica che "psicologica", nonché le spese per il mantenimento nel canile se allontanato dal proprietario a seguito di ordinanza del Sindaco.

Informazioni per la tutela del richiedente/destinatario del procedimento

  • TERMINE FISSATO PER LA CONCLUSIONE DEL PROCEDIMENTO:vedi le tabelle relative ai procedimenti in carico ai Servizi comunali. In mancanza max 30 giorni.
  • IL PROVVEDIMENTO FINALE DEL COMUNE PUO' ESSERE SOSTITUITO DA UNA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELL'INTERESSATO? NO.
  • IL PROVVEDIMENTO FINALE DEL COMUNE PUO' CONCLUDERSI CON UN SILENZIO/ASSENSO DA PARTE DEL COMUNE? NO.
  • STRUMENTI DI TUTELA IN CASO DI RITARDO NELL'ADOZIONE DEL PROVVEDIMENTO FINALE: per sapere cosa è possibile fare

Informazioni finali


Modulistica e regolamenti