1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Comune di Castelnovo di Sotto

Comune di Castelnovo di Sotto

Comune di Castelnovo di Sotto - Testata per la stampa
Contenuto della pagina

Iscrizione all'elenco dei volontari singoli: procedimento

Informazioni generali

  • COSA E'/IN COSA CONSISTE: è un procedimento per l'iscrizione all'elenco dei "volontari singoli", cui possono iscriversi i cittadini che vogliono fare volontariato per varie attività comunali (vedi sotto).
  • DOVE RIVOLGERSI: Ufficio Comunicazione, informazione, programmazione educativa e scolastica.
  • A CHI PORTARE IL MODULO DI RICHIESTA: in caso di consegna a mano, il modulo va presentato all'Ufficio 1^ accoglienza cittadino/messi comunali che provvederà ad inoltrarlo all'ufficio di competenza. In caso di spedizione postale, via fax o e-mail sarà inoltrato direttamente all'ufficio di competenza.
  • CONCLUSIONE DEL PROCEDIMENTO: iscrizione nell'elenco dei volontari singoli del Comune.

Chi può fare domanda

  • chiunque sia interessato a svolgere attività di volontariato per il Comune, a titolo gratuito.

Modalità di richiesta ed eventuali scadenze

  • presentare l'apposito modulo allegato qui sotto;
  • nessuna scadenza, salvo l'obbligo di iniziare l'attività di volontariato DOPO che è stata accettata l'iscrizione.

Eventuale documentazione da allegare al modulo di domanda

  • nessuna tranne la copia del documento di identità se la domanda è inviata via fax, posta o p.e.c. e non è firmata alla presenza di un addetto del Comune;

Informazioni: attività che possono essere svolte

  • sorveglianza durante manifestazioni pubbliche a carattere sociale, culturale, sportivo, ecc...;
  • sorveglianza presso strutture a valenza ricreativa e/o culturale per meglio adeguare gli orari di accesso alle esigenze dell'utenza;
  • sorveglianza presso strutture a valenza ricreativa e/o culturale per meglio adeguare gli orari di accesso alle esigenze dell'utenza;
  • collaborazione a singoli progetti promossi dall'Amministrazione Comunale
  • attività di aiuto alla persona disabile (con particolare riferimento alla gestione del tempo libero), attività di supporto a famiglie in difficoltà (per queste attività rivolgersi all'ASP "Opus Civium" o all'Unione dei Comuni Terra di Mezzo, cui sono state affidate le relative funzioni);

Informazioni: responsabilità

  • Il volontariato può essere svolto solo limitatamente ad attività integrative ai servizi di competenza che non possono essere gestite in convenzione con le organizzazioni di volontariato, né con le associazioni di promozione sociale, né con le cooperative sociali iscritte nei rispettivi registri o albi regionali, per inesistenza di tali soggetti sul territorio, o per mancata attinenza dell'attività svolta, o delle caratteristiche degli stessi rispetto alle attività oggetto del rapporto.
  • L'Amministrazione Comunale non può in alcun modo avvalersi di volontari singoli per attività che possono comportare rischi di particolare gravità.
  • Per attività di volontariato deve intendersi quella prestata in modo spontaneo e gratuito dal singolo volontario in una logica di complementarietà e non di mera sostituzione degli operatori pubblici.
  • L'attività dei singoli volontari non può essere retribuita in alcun modo.
  • Le attività di volontariato rivestono carattere di occasionalità, non essendo i volontari vincolati da nessun obbligo di prestazioni lavorative con l'Amministrazione Comunale.
  • La collaborazione dei volontari in attività di volontariato in nessun caso potrà costituire condizione o presupposto per essere sostitutiva di mansioni proprie del personale dipendente. L'effettuazione di attività di volontariato non potrà mai assumere le caratteristiche del rapporto di lavoro subordinato, né potrà essere considerato titolo ai fini dell'accesso a posizioni di pubblico impiego di qualsiasi natura.
  • L'Amministrazione non è responsabile di mancanze, inadempienze o danni causati dal volontario prestatore dell'attività assistenziale, né assume a proprio carico alcun onere per rimborso spese derivanti da detta attività.
  • All'atto dell'iscrizione, il richiedente/volontario e l'Amministrazione stipulano un accordo di reciproco impegno (vedi il modulo di richiesta più sotto).

Informazioni: monitoraggio

  • I volontari singoli che operano in collaborazione con l'Amministrazione, per una o più delle attività di cui sopra, si coordinano con il Responsabile del Servizio del Comune presso cui prestano la loro opera, al quale compete:
  • a) accertare direttamente o tramite i servizi pubblici competenti che i volontari inseriti nelle attività siano in possesso delle necessarie cognizioni tecniche e pratiche, o delle idoneità psico-fisiche eventualmente necessarie allo svolgimento delle specifiche attività;
  • b) vigilare sullo svolgimento delle attività, avendo cura di verificare che i volontari rispettino i diritti, la dignità e le opzioni degli eventuali utenti e/o fruitori delle attività stesse e che queste ultime vengano svolte con modalità tecnicamente corrette e, qualora previste, nel rispetto delle normative specifiche di settore.

Informazioni sull'eventuale pagamento

  • la procedura è completamente gratuita.

Informazioni per la tutela del richiedente/destinatario del provvedimento

  • TERMINE FISSATO PER LA CONCLUSIONE DEL PROCEDIMENTO: vedi le tabelle relative ai procedimenti in carico ai Servizi comunali. In mancanza max 30 giorni dalla domanda di parte o dall'avvio d'ufficio.
  • EVENTUALI ALTRI TERMINI RILEVANTI: nessuna scadenza, salvo l'obbligo di iniziare l'attività di volontariato DOPO che è stata accettata l'iscrizione.
  • IL PROVVEDIMENTO FINALE DEL COMUNE PUO' ESSERE SOSTITUITO DA UNA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELL'INTERESSATO? NO
  • IL PROVVEDIMENTO FINALE DEL COMUNE PUO' CONCLUDERSI CON IL SILENZIO ASSENSO DEL COMUNE? SI
  • STRUMENTI DI TUTELA NEI CONFRONTI DEL PROVVEDIMENTO FINALE: per sapere cosa è possibile fare, CLICCA QUI.
  • STRUMENTI DI TUTELA IN CASO DI RITARDO NELL'ADOZIONE DEL PROVVEDIMENTO FINALE: per sapere cosa è possibile fare, CLICCA QUI.

Informazioni finali

  • Normativa: L. 328/2000 (Legge quadro per la realizzazione del sistema integrato di interventi e servizi sociali); L.R.2/2003 (Norme per la promozione della cittadinanza sociale e per la realizzazione del sistema integrato di interventi e servizi sociali);Legge 266/91 (Legge quadro sul volontariato); L.R. 12/2005 (Nuove norme regionali di attuazione della L. 266/91)"; Deliberazione di Giunta Regionale n. 521/98, con la quale la Regione Emilia Romagna detta indirizzi comuni per gli enti locali e le istituzioni pubbliche che intendano stabilire rapporti con i volontari che desiderino prestare la propria opera per la realizzazione di iniziative solidaristiche promosse da detti enti e istituzioni;regolamento comunale approvato sulla base delle citate disposizioni regionali.
  • Responsabile di procedimento
  • Sostituto in caso di inerzia del responsabile di procedimento: Segretario Comunale.

Modulistica e regolamento