1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Comune di Castelnovo di Sotto

Comune di Castelnovo di Sotto

Comune di Castelnovo di Sotto - Testata per la stampa
Contenuto della pagina

Attestazione idoneità alloggio: procedimento

Informazioni generali

  • COSA E'/IN COSA CONSISTE: Il certificato di idoneità dell'alloggio attesta il numero delle persone che possono occupare un alloggio, ed è uno dei requisiti previsti per alcuni procedimenti o adempimenti relativi al soggiorno dei cittadini non comunitari in Italia (Testo Unico in materia di immigrazione di cui al D.lgs 286/98 e successive modificazioni e al DPR 394/99 e successive modificazioni).A seguito dell'entrata in vigore della Legge 94/2009, il certificato di idoneità deve attestare anche, nei casi previsti, che lo stesso alloggio possiede idonei requisiti igienico sanitari. E' un procedimento che consente di ottenere l'attestazione di idoneità del proprio alloggio per i cittadini stranieri non comunitari che intendono fare richiesta di ricongiungimento familiare, di rilascio della carta di soggiorno o ai fini stipula di un contratto di soggiorno per lavoro subordinato. Il procedimento relativo al rilascio della suddetta certificazione è disciplinato dalla delibera di Giunta Comunale n.85/2011  del Comune di Castelnovo di Sotto allegata sotto.
  • DOVE RIVOLGERSI: l'Ufficio 1^ accoglienza provvederà al ritiro della domanda, alla consegna del certificato ed a fornire indicazioni in merito alla sua corretta compilazione; l'ufficio Edilizia privata provvederà all'istruttoria tecnica di verifica dei requisiti igienico-sanitari e dimensionali ed al rilascio del relativo certificato di idoneità dell'alloggio; il Corpo Polizia Municipale provvederà alle attività di controllo in merito alle dichiarazioni presentate ed all'applicazione delle relative sanzioni.
  • CONCLUSIONE DEL PROCEDIMENTO:ottenimento del certificato di idoneità dell'alloggio.

A chi è rivolto

  • ai cittadini stranieri non comunitari i quali, per il ricongiungimento familiare, il rilascio della carta di soggiorno o ai fini stipula di un contratto di soggiorno per lavoro subordinato, devono dimostrare la disponibilità di un alloggio idoneo conforme ai requisiti igienico-sanitari, nonché di idoneità abitativa, previsti dalle vigenti disposizioni normative (vedi delibera di Giunta Comunale n.85/2011 allegata sotto).

Quanto costa

  • il procedimento richiede:
  •  il versamento dei diritti di segreteria dell'importo di € 20,00.

Parametri minimi da rispettare per il rilascio delle attestazioni di idoneità dell'alloggio

  • Destinazione d'uso residenziale;
  • L'alloggio deve essere provvisto dei servizi igienico - sanitari, di allacciamento idrico, elettrico e fognario ed al quale non sia stato attestata, dall'autorità competente, destinazione abitativa "non abitabile";
  • Alloggio con superficie utile di 45 mq. è idoneo per nucleo familiare composto da 1 - 2 persone;
  • Alloggio con superficie utile di 60 mq. è idoneo per nucleo familiare composto da 3 - 4 persone;
  • Alloggio con superficie utile di 75 mq. è idoneo per nucleo familiare composto da 5 persone;
  • Alloggio con superficie utile di 95 mq. è idoneo per nucleo familiare composto da 6 persone ed oltre (in ragione di almeno 10 mq. aggiuntivi per ogni persona in più);
  • Una persona in posto letto concesso da Enti pubblici, Associazioni di volontariato riconosciute, affittacamere autorizzati recuperati individualmente dal lavoratore straniero o dal datore di lavoro;
  • la superficie utile determinata verrà calcolata applicando la definizione di Superficie utile definita dai Criteri Regionali di cui alla Delibera di Consiglio Regionale n. 279 del 04/02/2010, avente ad oggetto:
  1. "Approvazione dell'atto di coordinamento sulle definizioni tecniche uniformi per l'urbanistica e l'edilizia e sulla documentazione necessaria per i titoli abilitativi edilizi (art. 16, comma 2 lettera C), L.R. 20/2000 - art. 6 comma 4, e art. 23 comma 3, L.R. 31/2001). (Proposta della Giunta Regionale in data 28 dicembre 2009, n. 2193)" ;
  2. "superficie di pavimento di tutti i locali di una unità immobiliare, al netto delle superfici definite nella superficie accessoria (Sa), e comunque escluse le murature, i pilastri, i tramezzi, gli sguinci, i vani di porte e finestre, le logge, i balconi e le eventuali scale interne".

Informazioni per la tutela del richiedente/destinatario del procedimento

  • TERMINE FISSATO PER LA CONCLUSIONE DEL PROCEDIMENTO: vedi le tabelle relative ai procedimenti in carico ai Servizi comunali. In mancanza max 30 giorni.
  • IL PROVVEDIMENTO FINALE DEL COMUNE PUO' ESSERE SOSTITUITO DA UNA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELL'INTERESSATO? NO.
  • IL PROVVEDIMENTO FINALE DEL COMUNE PUO' CONCLUDERSI CON UN SILENZIO/ASSENSO DA PARTE DEL COMUNE?NO.
  • STRUMENTI DI TUTELA IN CASO DI RITARDO NELL'ADOZIONE DEL PROVVEDIMENTO FINALE: per sapere cosa è possibile fare

Informazioni finali

  • Normativa: il D.lgs. 27/07/1998 n 286 "Testo Unico delle disposizioni concernenti la disciplina dell'immigrazione e norme sulla condizione dello straniero". Legge 15 Luglio 2009, n. 94 "Disposizioni in materia di sicurezza pubblica". Delibera di Giunta Comunale allegata in fondo alla pagina.
  • Responsabile di procedimento

Modulistica e regolamento